Suggerimenti seo siti multilingue

Traduzione siti web per aziende

Siete riusciti a portare la vostra azienda ad un buon livello nel mercato italiano e adesso siete pronti per espandervi all’estero. A questo punto si presenta un problema piuttosto comune: occorre tradurre i contenuti nella lingua del mercato di destinazione.  Continua a leggere Suggerimenti seo siti multilingue

Giampaolo Sutto: così i videogiochi incoraggiano la creatività

Uno studio della Iowa State University, sottolinea Giampaolo Sutto nel suo blog, ribalta l’immaginario collettivo sui videogiochi e ne evidenzia gli effetti positivi sulla creatività.

Creatività e giochi: l’approfondimento di Giampaolo Sutto

Il videogioco come strumento educativo e formativo: sembra una provocazione, invece è ciò che sembra suggerire uno studio pubblicato dall’università statunitense dell’Iowa. Continua a leggere Giampaolo Sutto: così i videogiochi incoraggiano la creatività

Miele dal produttore al consumatore

Il mondo delle api è meraviglioso, tutto da scoprire, interessante e curioso per tutti, dai bambini agli anziani.

Apicoltura la Libellula è nata 5 anni fa e pian piano si è ingrandita offendo un miele buono e genuino in ben 7 gusti diversi. I nostri obiettivi principali sono il benessere e la sopravvivenza di questo magnifico insetto, produrre un miele ottimo e offrire ai clienti che vengono a trovarci un pizzico di tranquillità.

Per il miele scegli solo quello italiano e prodotto da piccoli apicoltori

La produzione di miele in Italia negli ultimi periodi ha subito un calo notevole dovuto in primis all’utilizzo incontrollato di pesticidi e al maltempo, cause che hanno impedito  e compromesso le fioriture, altro fattore che sta mettendo a dura prova la produzione del mieie sono i cambiamenti climatici che sono nocivi tanto per l’uomo che per le api e altri insetti impollinatori. Ne hanno risentito alcune tipologie di produzioni importanti, miele di acacia al nord e di agrumi al sud. Ma anche la produzione di millefiori è stata scarsa. 

Quasi la metà del miele estero in Italia arriva da due soli paesi: Ungheria con più di 8 milioni e mezzo di chili e Cina con circa 3 milioni di chili ai vertici per l’insicurezza alimentare.

Evitiamo quindi se possibile di portare in tavola prodotti provenienti dall’estero, che spesso sono di bassa qualità e poco controllati, come consiglia la Coldiretti è meglio verificare con attenzione l’origine in etichetta oppure rivolgersi direttamente agli apicoltori e consumate miele Italiano e genuino. Continua a leggere Miele dal produttore al consumatore

Le recensioni di prodotto

Le recensioni dei prodotti sono probabilmente il modo più utile per eliminare le preoccupazioni degli acquirenti riguardo un prodotto.

La maggior parte delle persone sono influenzate dalle recensioni dei prodotti nel loro acquisto.

Non importa se sei un marchio popolare o hai appena iniziato, le recensioni dei prodotti giocano un ruolo cruciale nel tuo business eCommerce per quanto riguarda la credibilità.

La credibilità è uno degli elementi chiave che decidono il successo di un marchio nel lungo periodo.

I commercianti spesso trascurano l’importanza delle recensioni dei prodotti. L’attenzione principale rimane sulla progettazione dell’aspetto del sito e sull’ottimizzazione della pagina di checkout, ma nulla conta davvero se non si ottengono buone recensioni sui propri prodotti. Continua a leggere Le recensioni di prodotto

LOST| Risposte alle domande “Irrisolte”

LOST, uno show intramontabile che ha segnato una svolta nel mondo delle serie TV. Andato in onda dal 2004 al 2010 in U.S.A. e dal 2005 al 2010 in Italia, LOST ha appassionato milioni di italiani, ma, poiché si tratta di una serie la cui trama è complessa e ricca di intrecci tra i numerosi protagonisti, ognuno con la propria storia, ed è ambientata su un’isola immensa e piena di misteri, un gran numero di spettatori ha trovato difficoltà nel seguirla e trovare una logica per alcuni aspetti importanti, trovando, erroneamente, sgradevole il finale e altri momenti nel corso della serie.

Prima di iniziare è giusto riassumere quantomeno l’inizio di questo capolavoro. Continua a leggere LOST| Risposte alle domande “Irrisolte”

Considerazioni sulle spese anticipate in nome e per conto in parcella

Capita spesso soprattutto nell’ambito professionale, di emettere fatture indicando le spese anticipate per nome e per conto del cliente (diritti di segreteria , marche da bollo , vedi pratica comunica) indicandole appunto come spese fuori campo iva ai sensi dell art 15 , commi 1, n 3 del DPR 633/72.

Ma molti professionisti negli ultimi tempi sono stati invitati dagli uffici delle Entrate a produrre la documentazione necessaria a verificare , che tali spese da un lato siano stati in un primo momento indeducibili  e successivamente  incapaci di partecipare alla formazione della base imponibile, sia ai fini delle imposte dirette e dell’Iva  e di conseguenza non assoggettate a ritenute d’acconto.

Quindi affinche’ tali spese possono essere ritenute tali,le stesse devono essere documentate dettagliatamente e intestate al cliente committente. Continua a leggere Considerazioni sulle spese anticipate in nome e per conto in parcella

Software gestionale per la contabilità: quali vantaggi?

La gestione contabile della tua impresa è un’incubo?

Sei alla ricerca di uno strumento capace di agevolare l’amministrazione ordinaria della tua impresa?

Il software gestionale di contabilità C8 – Finance è la nostra personale risposta alle esigenze aziendali poste dalle sfide della contemporaneità.
Obiettivo del software di gestione contabile è assisterti nell’operatività quotidiana (tutte quelle funzioni necessarie ad assicurarti la continuità di business) e nel decision making aziendale, fornendo e analizzando dati provenienti dalle aree economiche e finanziarie; integrato in un’ERP di ultima generazione, il software di contabilità può fare davvero la differenza, automatizzando le procedure amministrative e quelle predittive, incrementando l’efficienza generale della tua organizzazione aziendale. Continua a leggere Software gestionale per la contabilità: quali vantaggi?

Preventivo impianto fotovoltaico online

Impianti fotovoltaici da 3 kwp da 2200€ (con o senza cessione del credito di imposta)

Synergy Srl, azienda che è partita nel 2007 dapprima come semplice produttore di energia elettrica rinnovabile attraverso impianto di medie dimensioni, ha sfruttato quindi le proprie esperienze mettendole a disposizione di numerosi clienti privati e aziendali per l’installazione di impianti fotovoltaici ed eolici dal preventivo alle pratiche burocratiche alla progettazione, installazione, allaccio e manutenzione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Con il ridursi dei costi di produzione del pannelli fotovoltaici siano essi di tipo poli che monocristallino, la nostra azienda è riuscita a proporre soluzioni tra le più economiche ed affidabili del mercato per poter dare a tutti la possibilità di installazione sul proprio tetto un impianto fotovoltaico per la riduzione dei costi della bolletta nonchè delle emissioni di CO2 in atmosfera.
  • Offriamo installazione chiavi in mano di impianti da 3 Kwp a partire da 2200€ iva inclusa (con cessione del 50% di credito di imposta) oppure 3900€ se la detrazione sarà a Vostro carico
  • Oppure installazione chiavi in mano di impianti da 3 Kwp con accumulo a partire da 4895€ (con cessione del 50% di credito di imposta) oppure 8900€ se la detrazione sarà a Vostro carico

Cosa mi serve per fare un preventivo di costo installazione

impianto fotovoltaico in base alle mie esigenze?

Per poterVi fornire un preventivo realistico in base anche ai vostri attuali consumi energetici vi serve avere i seguenti dati: Continua a leggere Preventivo impianto fotovoltaico online

Ecobonus 110% facciamo chiarezza

Come poter installare nella Vostra casa fotovoltaico con accumulo, cappotto termico isolante, isolamento del tetto, nuova caldaia a condensazione o a pompa di calore o ibrida, nuovi infissi e finestre a taglio termico alta resistenza termica, ombreggianti, colonnina ricarica auto.

Senza sborsare un centesimo!!

Ecobonus 110% rinnova la tua casa Gratis dal 1° Luglio 2020 al 31 Dicembre 2021

Vediamo in pochi passi chi potrebbe usufrurne:

Se avete una abitazione o immobile prima o seconda casa in cui avete residenza o domicilio, avete un tetto libero e di proprietà disponibile (non in condivisione con altri vicini), l’abitazione ha almeno una decina d’anni e non ha oppure avete una certificazione classe energetica SCARSA (dalla C andando verso la G), avete un reddito e pagate le tasse in Italia, avete una caldaia tradizionale (non a condensazione e nemmeno a pompa di calore), infissi e finestre senza taglio termico e non del tutto efficienti, o anche uno solo dei punti qui sopra quasi certamente avreste diritto ad ottenere l’ecobonus 110%.

Cosa è necessario fare per ottenerlo ?

Occorre dopo aver ottenuto da un tecnico specializzato (termotecnico abilitato ad esempio anche quello della ditta che prenderà il vosto credito di imposta) la certificazione energetica attuale della casa (APE, certificazione che costa mediamente sui 150€) , rivolgersi ad una azienda che accetti la cessione del credito e che sia organizzata per coordinare la progettazione, l’iter burocratico necessario all’ottenimento ecobonus 110% e alla realizzazione del progetto (e compilando il form a fine pagina sarete contattati da un  incaricato della ditta Sinergy SRL che ha creato un team di lavoro apposito per Ecobonus 110% costituito da professionisti e aziende che accettano credito di imposta e sconto in fattura, senza impegno da parte vostra e senza acconti da versare) fino alla conclusione dei lavori e cessione del credito, l’azienda (una volta che il decreto rilancio verrà convertito in legge e/o l’agenzia delle entrate emetterà la circolare attuativa! Diffidate da aziende che vi fanno firmare prima e che addirittura chiedono anticipi) tramite suoi tecnici e solo dopo la suddetta certificazione, inizierà la progettazione degli interventi necessari e si occuperà di tutto, dalle installazioni necessarie per ottenere l’ ecobonus110% di almeno 1 di questi 2 interventi TRAINANTI:

  • isolamento di almeno il 25% delle superfici opache (pareti perimetrali esposte) verticali e/o orizzontali (inclinate come il tetto ad es) ,
  • sostituzione impianti di climatizzazione/riscaldamento invernale con impianti ad alta efficienza (pompa di calore) sai per abitazioni unifamiliari che parti comuni di edifici.

Soddisfatto almeno uno dei due punti qui sopra saranno soddisfatti i requisiti per ecobonus 110% e quindi si potrà aggiungere interventi di cambio finestre e infissi con nuovi ad alta efficienza di isolamento, installazione impianti fotovoltaici con o senza accumulo, installazione colonnine alimentazione autoveicoli elettrici.

SI MI INTERESSA OTTENERE L’ECOBONUS 110% SENZA SBORSARE NULLA!!

 













































PER INVIARE IL MODULO devi selezionare questa spunta e dichiarare di aver letto e accettato il regolamento sulla privacy


 

Approfondimento in merito al decreto legge RILANCIO relativo all’ecobonus 110%

L’articolo 119 del Dl Rilancio disciplina il nuovissimo Ecobonus 110%. Ecco come funziona e quali tipi di lavori possono usufruirne

Una delle novità del Decreto Rilancio che ha maggiormente attirato le attenzioni  è, senza ombra di dubbio, l’Ecobonus al 110% per interventi di efficientamento energetico e di natura strutturale riguardanti il patrimonio immobiliare del nostro Paese. Come detto dal Premier Conte, i proprietari di abitazioni (ma anche affittuari) e chi abita nei condomini potrà realizzare svariati tipologie di lavori di fatto gratuitamente.

Il bonus, infatti, potrà essere ceduto direttamente alla ditta che effettua i lavori (il cosiddetto sconto in fattura), che a sua volta potrà utilizzare la cifra sotto forma di credito d’imposta nell’arco di 5 anni. Bisogna però fare attenzione: non tutte le tipologie di lavori e interventi previsti dal “vecchio” Ecobonus (quello al 50% e 65%, per intendersi) daranno diritto all’agevolazione maggiorata. Per alcuni interventi, infatti, restano valide le vecchie percentuali di sgravio, mentre altri possono godere dell’Ecobonus 110% solo se vengono svolti a determinate condizioni.

La sostituzione delle finestre, ad esempio, è una di queste. La detrazione fiscale Ecobonus infissi varia a seconda che il cambio avvenga all’interno di interventi di natura più ampia (una ristrutturazione completa del proprio appartamento o immobile, ad esempio) o se si tratta di un “intervento singolo”.

Quali sono i lavori ammessi dall’Ecobonus al 110%

Per capire esattamente come funziona la detrazione fiscale Ecobonus infissi è necessario, prima di tutto, vedere come funziona l’Ecobonus al 110% e quali sono i lavori che potranno godere di questo sgravio fiscale.

Secondo l’articolo 119 del testo del Decreto Rilancio, si potrà ottenere il superbonus per l’edilizia solo per interventi “pesanti”, che consentano di migliorare la classificazione dell’edificio di almeno due classi energetiche. Nello specifico, il Dl Rilancio prevede che l’Ecobonus 110pc venga concesso per:

Interventi di isolamento termico delle superfici opache verticali e orizzontali che interessano l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo spesa massima € 60.000;

Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto, a pompa di calore, ivi inclusi gli impianti ibridi o geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, ovvero con impianti di microcogenerazione spesa massima € 30.000;

Continua a leggere Ecobonus 110% facciamo chiarezza

Dispenser automatico igienizzante mani

L’emergenza Covid-19 ha profondamente cambiato le abitudini igieniche e comportamentali di tutti noi, dimostrando che semplici gesti, come lavarsi ripetutamente le mani, meglio se con gel disinfettante, evita e riduce al minimo la trasmissione ed i contagi, certo ci sono anche altre precauzioni importanti come il distanziamento tra le persone e nel caso non sia sempre possibile meglio utilizzare la mascherina.

Il problema è che purtroppo in luoghi con più persone (pensiamo a centri commerciali, studi medici, posti di lavoro ecc) utilizzare per l’igienizzazione un CLASSICO dispenser igienizzante mani con distributore di gel igienizzante funzionante A PRESSIONE, richiede il contatto delle mani in un punto potenzialmente infettato da precedente utilizzatore, ECCO CHE CI VENGONO IN AIUTO I DISPENSER AUTOMATICI a sensore di presenza che non richiedono alcun contatto.

#Mano-linda La colonnina con dispenser automatico di gel igienizzante mani, o il supporto da banco con dispenser automatico igienizzante mani, progettati costruiti e distribuiti da SD IMOLA contribuiscono ad evitare e ridurre la trasmissione ed i contagi.
La colonnina o il supporto da banco porta dispenser automatico con gel igienizzante viene interamente eseguita in acciaio e verniciato a polveri e epossidiche nelle officine di Imola (Bologna)
La piantana è adatta ad essere applicata sia internamente che esternamente agli ambienti, elegante e di qualità, robusta e stabile si adatta ad ogni luogo aperto al pubblico e ad ambienti privati e permette la sanificazione delle mani senza il bisogno di toccare il dosatore.

In offerta oggi il KIT Colonnina con dispenser automatico, salvagoccia e porta istruzioni (come opzione è possibile inserire un porta termoscanner oltre che porta mascherine e portaguanti) >> VAI ALL’ OFFERTA